Disputare dei mini campionati da 5/6 squadre in campo neutro per decretare i piazzamenti finali del campionato di Serie A della stagione 2019/20. E’ questa la proposta che ha avanzato il player’s agent internazionale Alessio Sundas per concludere il campionato di Serie A. Fermo restando che la salute e l’incolumità pubblica devono fare da bussola in questo duro periodo, la gente ha “bisogno” di distrarsi e di un pò di calcio spettacolo per andare avanti. E’ risaputo che il calcio in Italia è il maggior attrattore visto che conta milioni di tifosi, e che da mesi ormai sono in “astinenza” e che vorrebbero, con le dovute cautele e precauzioni sanitarie, tifare per i propri beniamini. Ecco allora che interviene il procuratore sportivo Alessio Sundas, noto per essere sempre una risorsa piena di iniziative interessanti. Di seguito parte della lettera inviata alla FIGC e alla Lega di Serie A:

«Fermo restando che la prima cosa da considerare è fare in modo che tutte le squadre abbiano le stesse partite giocate: innanzitutto bisogna recuperare le partite che mancano ai diversi club. Fatto ciò, dividere il campionato in 4 “gironi”: 1) zona retrocessione, dove giocheranno i club dalla 20° alla 16° posizione; 2) dalla 15° alla 10° posizione che non giocheranno più fino alla prossima stagione; 3) dalla 9° alla 6° posizione per la zona Europa League; 4) scudetto: dalla 5° alla 1° per l’assegnazione dello Scudetto, zona Champions ed Europa League. Modalità di gioco: mini campionato formato da partite secche da fare tra il 15 di Giugno e il 2 di Agosto 2020 in 3 campi neutri decisi con gara pubblica dalla FIGC. Solo così si avrà il giusto equilibrio tra partite e spettacolo». I vertici Federali in queste ore stanno vagliando la proposta di Sundas e vedremo cosa decideranno.

 

Disputare dei mini campionati da 5/6 squadre in campo neutro per decretare i piazzamenti finali del campionato di Serie A della stagione 2019/20. E’ questa la proposta che ha avanzato il player’s agent internazionale Alessio Sundas per concludere il campionato di Serie A. Fermo restando che la salute e l’incolumità pubblica devono fare da bussola in questo duro periodo, la gente ha “bisogno” di distrarsi e di un pò di calcio spettacolo per andare avanti. E’ risaputo che il calcio in Italia è il maggior attrattore visto che conta milioni di tifosi, e che da mesi ormai sono in “astinenza” e che vorrebbero, con le dovute cautele e precauzioni sanitarie, tifare per i propri beniamini. Ecco allora che interviene il procuratore sportivo Alessio Sundas, noto per essere sempre una risorsa piena di iniziative interessanti. Di seguito parte della lettera inviata alla FIGC e alla Lega di Serie A:

«Fermo restando che la prima cosa da considerare è fare in modo che tutte le squadre abbiano le stesse partite giocate: innanzitutto bisogna recuperare le partite che mancano ai diversi club. Fatto ciò, dividere il campionato in 4 “gironi”: 1) zona retrocessione, dove giocheranno i club dalla 20° alla 16° posizione; 2) dalla 15° alla 10° posizione che non giocheranno più fino alla prossima stagione; 3) dalla 9° alla 6° posizione per la zona Europa League; 4) scudetto: dalla 5° alla 1° per l’assegnazione dello Scudetto, zona Champions ed Europa League. Modalità di gioco: mini campionato formato da partite secche da fare tra il 15 di Giugno e il 2 di Agosto 2020 in 3 campi neutri decisi con gara pubblica dalla FIGC. Solo così si avrà il giusto equilibrio tra partite e spettacolo». I vertici Federali in queste ore stanno vagliando la proposta di Sundas e vedremo cosa decideranno   

 

                                       

Davide Salvatore è un giovane ed interessante terzino. Su di lui in molti hanno messo gli occhi, con gli addetti ai lavoro che sono certi del suo assoluto valore. Così come lo è il suo procuratore, il player’s agent internazionale Alessio Sundas che su di lui punta molto. Velocità caparbietà ed ottimo senso della posizione sono le sue caratteristiche principali. Classe 1996, è in grado di giocare sia sulla fascia destra che su quella sinistra, ruolo che ricopre bene sia in fase offensiva che in quella difensiva. Attualmente gioca nel Bargon City, formazione che gioca nella seconda serie in Galles.

Gli osservatori del manager fiorentino Alessio Sundas, hanno scoperto una perla nera: il suo nome è Michel Kabulo Boyo.
Il centrocampista offensivo, di nazionalità congolese, è pronto per affrontare un campionato europeo e questo grazie allo scouting di Sundas.
Boyo si è dichiarato entusiasta di far parte della famiglia del manager Sundas e spera di regalare tante belle gioie a chi ha creduto in lui.

Giorgio Giunta classe 2001 è un difensore dal profilo molto interessante. La sua voglia di impegnarsi in campo dal primo all’ultimo minuto di gioco lo rendono appetibile a molti club. E’ un mancino dai piedi buoni, con caratteristiche molto simili al classico difensore moderno. Il suo fisico asciutto è longilineo, con i suoi 173cm di altezza per 68kg di peso lo rendono agile è forte nel gioco aereo. Il player’s agent internazionale Alessio Sundas ne sta valorizzando le sue caratteristiche tramite la scheda tecnica.