Ecco la nuova proposta che verrà inviata alla FIFA a firma di Alessio Sundas.
Prima di tesserare un calciatore minore nel club professionistico, l'atleta dovrà superare il modulo di idoneità  FMT  (fisico mentale e tecnico).
Durante la prova di ingresso, verranno misurati i dati del calciatore da un punto di vista atletico, fisico, mentale e scolastico.
Ciò vuol dire che dovrà essere in pari con la scuola dell'obbligo e frequentare corsi di aggiornamento idonei per la sua età.
Ci sarà una commissione nominata dalle Federazione competenti dove valuteranno i suddetti requisiti della calciatore e se uno di questi requisiti non risultano idonei lo sportivo non potrà essere tesserato.
Tutto ciò sarà valido fino al diciottesimo anno di età dell'atleta.
Grazie a questa nuova regola non verranno più tesserati ragazzi “raccomandati” e “ignoranti”.